martedì 7 luglio 2015

La Battaglia di Bobbio

Nello splendore di una delle città più belle d´Italia, un evento di ricostruzione storica dell´anno Mille. Presso il castello Malaspina Dal Verme a Bobbio.
Ingresso Sabato 11 luglio 2015, dalle 12,00 alle 21,00. Domenica 12 luglio 2015, dalle 9,00 alle 18,00.
Negli spazi prativi, cortilivi e nella torretta  del Castello  verrà allestito un campo che ricostruirà uno spaccato della vita medievale. Più precisamente nel cortile e nella torretta circolare saranno presenti banchi didattici riguardanti vari aspetti della vita quotidiana come il banco dell´armaiolo, il banco della negromante, la bottega del cuoco, ecc.. Nel prato antistante il castello sarà posizionato una sorta di un campo base con tende e sabato sera e domenica pomeriggio sarà messa in scena una battaglia denominata assalto al Castello.
Segui l'evento su Facebook !

domenica 5 luglio 2015

18° Rievocazione storica "Isabella Fieschi e Luchino Visconti"

Sabato 11 luglio 2015, a Casella si svolgerà la 18° Rievocazione storica "Isabella Fieschi e Luchino Visconti" a cura del gruppo storico Fieschi di Casella (GE) dal pomeriggio figuranti in costume rievocano le nozze tra Isabella Fieschi e Luchino Visconti. Il gruppo è specializzato in banchetti rigorosamente filologici dalle stoviglie ai menu dell'epoca.Offriamo supporto didattico x convegni,scuole e manifestazioni. I nostri costumi sono riprodotti da quadrerie e da ricerche effettuate con medievisti.

sabato 4 luglio 2015

“Tra corte e taverna”: appuntamento con “Medievalia” a Fondi

Domenica 5 luglio 2015 dalle ore 18.00 alle 21.00 il Castello Caetani di Fondi ospiterà un appuntamento del ciclo di eventi di “Medievalia” dal titolo “Tra corte e taverna”. L’ingresso è libero. L’evento è organizzato col patrocinio ed il supporto del Comune di Fondi e con la collaborazione logistica ed organizzativa dell’Associazione MediaSport & Salute.
“Corte e taverna” sono luoghi significativi per identificare, in modo simbolico, mondi sociali e culturali assai distanti nell’immaginario collettivo della nostra civiltà. Se vogliamo, da un lato la cultura di chi – direttamente o indirettamente – legge e scrive, dall’altra quella di chi ascolta e racconta. Eppure, la circolazione del sapere – soprattutto per le espressioni artistiche figurative, musicali, coreutiche e letterarie – trovò nel Medioevo sorprendenti canali di comunicazione tra potenti/sapienti e popolo. La manifestazione mostrerà punti di contatto e di differenza, con attenzione particolare al territorio locale e al contesto del Regno di Napoli nel Medioevo.
Aprirà il programma alle ore 18.00 la conferenza “Produzioni d’arte alla corte dei Caetani” (relatore Pietro Di  Lorenzo) che illustrerà le opere d’arte e di architettura legate alla committenza dei personaggi della famiglia in Terra di Lavoro. La visita guidata al Castello Caetani e al cosiddetto “Palazzo del Principe”, programmata alle 18.20, costituirà un’appendice dimostrativa della conferenza.
Seguirà alle 18.40 la conferenza/laboratorio “Divertimenti da taverna e da corte” (relatore Raffaele Bove) che guiderà i partecipanti alla conoscenza dei più diffusi giochi da tavolo del Medioevo, sorprendentemente largamente diffusi; il pubblico potrà sperimentarne le regole nella loro realizzazione pratica. La conferenza/laboratorio “Divertimenti da corte tra musica e danza” (relatore Pietro Di Lorenzo) evidenzierà la circolarità di alcune forme espressive popolari nella produzione musicale e coreutica del Medioevo, invitando i partecipanti nella ricostruzione di una danza di corte del Quattrocento.
Appendice dimostrativa della relazione e chiusura dell’evento sarà il concerto/spettacolo di musica e danza medievale “Tra corte e taverna”, eseguito dalla Cappella Vocale e Strumentale “I Musici di Corte” e dal Gruppo di danza antica Dame e Gentilhuomini “Ballarini” in costume antico e con strumenti copie di quelli dell’epoca.
Medievalia – cultura del Medioevo”, giunta alla VII edizione, è parte del cartellone de “Il Trionfo del Tempo e del Disinganno” – XXII edizione, promosso dall’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” e dall’Associazione Culturale “Francesco Durante” in collaborazione con Comuni e Associazioni delle province di Latina, Caserta, Benevento e Matera, e proseguirà con un fitto programma di eventi fino al 31 Ottobre.

venerdì 3 luglio 2015

Vall'Alta Medievale 2015

Torna l'imperdibile appuntamento con il medioevo a Vall''Alta di Albino (BG). Da venerdì 3 a domenica 5 luglio 2015 il centro di Vall'Alta si trasformerà in un antico borgo medievale. 3 giornate ricche di spettacoli dove si esibiranno importanti gruppi di rievocazione storica provenienti da tutta Italia. Le vie, le piazze e gli antichi cortili verranno addobbati con stendardi, fregi e insegne e verranno allestiti numerosi punti ristoro dove sarà possibile degustare ottimi piatti tipici della cucina bergamasca.
I festeggiamenti prenderanno il via venerdì alle 19 con l'apertura delle cucine, a seguire le esibizioni di gruppi storici che sapranno intrattenere il pubblico con spettacoli di giocoleria, equilibrismo, lancio di coltelli, trampoleria e mangiafuoco. 
Sabato alle 18 l'inaugurazione di Vall’Alta Medievale 2015, la serata proseguirà con  lo spettacolo dei tamburi del Gruppo Serremaggio da Siena che, insieme ai musici, accompagneranno l’esibizione dei loro sbandieratori.
Domenica, ultimo giorno della manifestazione, alle 16 la tradizionale sfilata dei gruppi partecipanti la manifestazione ed apertura del borgo storico con artigiani e mestieranti di un tempo che saranno impegnati nelle loro attività, vasai, vetrai, cartai, coniatori, lavoratori del cuoio, tintori.
Per informazioni e programma completo clicca qui !

giovedì 2 luglio 2015

Castello in Festa 2015

L’Associazione Culturale Italia Medievale e l’Associazione Storica “La Duecentesca sono liete di invitarvi all’ottava edizione di Castello in Festa che si terrà al Castello di Legnano sabato 4 e domenica 5 luglio 2015.
Legnano è famosa nel mondo per la battaglia che vide scontrarsi il 29 maggio 1176 le truppe della Lega dei Comuni con quelle dell’imperatore Federico I Hoenstaufen, noto come il Barbarossa. La sconfitta degli imperiali pose fine ai ripetuti tentativi di Federico di recuperare gli iura regalia, le regalie, ossia gli inalienabili diritti del potere regio (amministrazione della giustizia, difesa del territorio, riscossione delle imposte).
Castello in Festa rievocherà le atmosfere e gli avvenimenti di questo periodo con un grande evento medievale, reso possibile dalla messa in campo di oltre 300 figuranti provenienti da tutta Italia e, per la prima volta, anche dalla Germania con un ricchissimo programma e un allestimento unico nel suo genere.
Un grande accampamento militare e civile accoglierà i visitatori mostrando scene di vita quotidiana.
Cavalieri, armati, arcieri, balestrieri con il seguito di popolani, ancelle, dame, musici, giullari, mercanti, artigiani, falconieri, macchine d’assedio, catapulte, onagri, baliste, mangani che saranno schierate sul campo di battaglia per mostrare tutta la loro potenza ed efficacia.
Il Castello di Legnano tornerà così per due giorni in pieno XII secolo offrendo uno spettacolo unico e avvincente.
Info e programma completo nell'evento su Facebook !

mercoledì 1 luglio 2015

"Andare per l'Italia araba" presentazione a Casalbordino (CH)

Venerdì 3 luglio 2015 alle ore 21,00 l’Associazione MeD (Mari e Deserti) organizza, presso la piazzetta Largo del Forte (adiacente la Chiesa del SS. Salvatore) a Casalbordino (CH), la presentazione del libro “Andare per l’Italia araba” con la presenta dell’autore, il prof. Alessandro Vanoli dell’Università di Bologna e grande esperto di storia del Mediterraneo.
“Andare per l’Italia araba” racconta un  viaggio dalla Sicilia a Venezia, passando anche per Vasto, alla ricerca degli influssi arabi nella nostra penisola.
Alessandro Vanoli è membro della Societé Internationale des Historiens de la Méditerranée (SIHMED), dell’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (ISIAO), dell’Associazione Italiana per lo Studio del Giudaismo (AISG), del comitato organizzativo di “Torino Spiritualità” e del comitato scientifico de I quaderni del M.Ae.S. (rivista dell’associazione Mediae Aetatis Sodalicium)  ed è stato membro del consiglio accademico della Maestría en Diversidad Cultural della Universidad Nacional de Tres Febrero di Buenos Aires (Argentina), del comitato scientifico del progetto “Guerre Sane” (promossa da Regione Toscana, rete PortoFranco e TraArt.) laboratorio per il dialogo interreligioso sviluppatosi da ottobre 2006 a gennaio 2007, del comitato scientifico del progetto Alandalus (definitosi in tre simposi internazionali a Damasco nel 2003, Cordoba e Buenos Aires nel 2004) assieme a Felipe Maíllo Salgado (Universidad de Salamanca), Waleed Saleh Al Khalifa (Universidad autonoma de Madrid), Eugenio Chahuan (Universidad Nacional de Chile), Hamurabi Noufouri (Univ. de Tres Febrero). Ha collaborato tra gli anni 1995-1998, presso l’università di Bologna, alle attività del CISEC (Centro Interdipartimentale di Studi sull’Ebraismo e sul Cristianesimo Antico). E’ consulente editoriale e collaboratore delle case editrici il Mulino,  Viella,  Rizzoli, con particolare riguardo alle pubblicazioni di ebraistica e islamistica, e Ponte alle Grazie.Collaboa con le riviste  Le Moyen Âge (revue de l’École des hautes études hispaniques et ibériques: EHEHI), Mélanges de la Casa de Velázquez (revue de l’École des hautes études hispaniques et ibériques: EHEHI) e RetiMedievali (www.retimedievali.it). E’ stato collaboratore e membro della redazione della rivista Porta d’Oriente, della rivista online Islamistica.com (http://www.islamistica.com/), redattore della collana Medioevo Europeo (Cleup, Padova) e di Annali di Storia dell’Esegesi (Edizioni Dehoniane Bologna).
L’Associazione Culturale MeD (Mari e Deserti) è nata a Casalbordino ed è animata dal desiderio di promuovere e divulgare le culture dei popoli e dei Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo, con particolare attenzione per l’Africa settentrionale ed il Medioriente, sottolineando l’eredità storico-culturale comune ai Paesi dell’area mediterranea con l’intento di abbattere gli stereotipi nei confronti dell’altra sponda del Mare Nostrum. Coloro che sono aperti al dialogo interculturale inteso come veicolo di conoscenza reciproca ed integrazione e gradissero appoggiare le iniziative di MeD possono visitare la pagina facebook o richiedere informazioni  all’indirizzo email: mariedeserti@gmail.com.

martedì 30 giugno 2015

Nobili Pasticci presenta: Cibalia dell’arte culinaria del Medioevo

Domenica 5 luglio 2015 dalle 19.00 alle 24.00 nei territori del Gal Conca barese (Sannicandro, Cassano, Grumo e Palo del Colle). Come in una caccia al tesoro si può trovare la propria location e la ricetta che si preferisce. Segui la mappa, trova la location e scegli il tuo piatto. Banchetta in ogni luogo o vai a caccia del tuo sapore medioevale. In ogni location ci sono dei personaggi storici realmente esistiti che ti raccontano aneddoti e curiosità, banchetta con le incursioni teatrali in costume, assaggia le eccellenze pugliesi in chiave medioevale e bevi un calice di vino con le aziende di Degusto Salento.
I piatti sono ispirati al monumentale trattato culinario di Bartolomeo Scappi, il più importante cuoco italiano che fu segretamente al servizio di Papa Pio V.
Prenotazione obbligatoria
offerta libera minimo 3 euro

Cell: 320 7619280
E-mail: info@nobilipasticci.it
Web: www.nobilipasticci.it

lunedì 29 giugno 2015

Passeggiata nel Tempo a Rignano sull'Arno (FI)

Pieve di San Leonino
Tra i numerosi eventi in programma per la quindicesima edizione delle Notti dell'Archeologia, un appuntamento toscano con l'archeologia che ormai non è solo ben noto, ma anche atteso dagli operatori del settore ed, in primis, dal pubblico, segnaliamo la Passeggiata nel Tempo che sabato 4 luglio 2015, con partenza alle 18,00 dalla Pieve di San Leonino, chiesa protoromanica, risalente al X – XI secolo oggetto di un complesso restauro che ha consentito di recuperare lo spazio a tre navate concluse da tre absidi, che insieme al campanile appartengono al nucleo architettonico originario, condurrà fino agli scavi archeologici del Castelluccio, un sito attestato almeno dall’XI secolo, e che secondo le indagini archeologiche era composto da un complesso sistema di strutture murarie corrispondenti alle diverse fasi di vita del castello che venne edificato verosimilmente nel 1086, poichè a quella data risale la prima menzione di un “castello novo de Rignano”.
Al ritorno la gita si concluderà con un piccolo rinfresco.
Durata: 2 ore. Ingresso: gratuito. Non accessibile ai disabili. Info: tel. 333.8243091 o mariaitalia@villaolena.com.

domenica 28 giugno 2015

Celebrazioni per i novecento anni del ponte di Ponte a Moriano (LU)

Si apre una settimana speciale per la Sezione di Ponte a Moriano dell'Istituto Storico Lucchese (Isl). Mercoledì 1 luglio 2015 alle 17.30 nell'Archivio Storico Diocesano di Lucca, saranno presentate alla cittadinanza le due antiche pergamene del 1115, lì conservate, che sono alla base dei festeggiamenti e delle attività di questi mesi, perché attestano i novecento anni di un ponte a Ponte a Moriano. Queste due pergamene, grazie a una donazione della sede centrale dell'Isl, sono state restaurate e mercoledì prossimo potranno essere viste nella esposizione curata dall'Archivio Storico Diocesano; le descriverà lo stesso presidente dell'Isl, prof. Antonio Romiti.
Ma le attività per i 900 anni di un ponte a Ponte a Moriano non si fermano qui. La locale sez. dell'Isl infatti invita tutti i compaesani e coloro che lo desiderano, a partecipare domenica 5 luglio 2015, a partire dalle ore 18,00, alla "Giornata Medievale" che si terrà a Sesto di Moriano, nella suggestiva e antica Pieve di Santa Maria Assunta (attestata fin dall'VIII secolo, ora non più officiata, si trova di fianco alla chiesa di Sesto tuttora in uso). Il programma prevede l'intervento del professor Raffaele Savigni su "La Chiesa lucchese nel periodo altomedievale" e a seguire l'intervento della professoressa Roberta Amari su "La vita di Matilde di Canossa nella metrica di Rangerio". Infatti quest'anno cade anche il novecentesimo anniversario della morte di Matilde di Canossa, che molta influenza ebbe su Lucca e il suo territorio, compreso Ponte a Moriano. Dopo le relazioni ci sarà una festa, con giochi e musica in cui si esibirà anche Joe Natta con una divertente rivisitazione delle "Leggende lucchesi".
Il Consiglio direttivo dell'Istituto Storico Lucchese sezione di Ponte a Moriano, ringrazia fin da ora il Comune di Lucca, l'Istituto scolastico comprensivo Lucca 5, le parrocchie dell'Unità pastorale di Ponte a Moriano e la locale Croce Verde, per l'apporto nella realizzazione anche di questo evento estivo.

sabato 27 giugno 2015

Tenzone Cortese "Gianluca Bertoni" a Ferrara

Domenica 28 giugno 2015 a Ferrara la Compagnia Arcieri & Balestrieri Filippo degli Ariosti, in collaborazione con la contrada di San Benedetto, convocherà l’annuale gara valida per l’assegnazione dell’omonimo trofeo di Arco Medievale.
La manifestazione arcieristica è ormai entrata nella consuetudine del calendario degli incontri dell’arcieria rievocativa medievale che, da oltre 15 anni, caratterizza il periodo estivo della città, che è divenuta un punto di riferimento per molti del settore e la collaborazione con la contrada di San Benedetto integra le attività delle due realtà storiche in un percorso di condivisione delle rispettive tradizioni in materia di rievocazione di attività storiche.
Come sempre, la finalità è la proposizione di un’iniziativa di ambientazione medievale in prossimità di altre manifestazioni a carattere rievocativo, con le quali non entra assolutamente in conflitto per data di svolgimento, per lo spirito che la anima, né, soprattutto, per espressa volontà della Compagnia, il cui intento è unicamente quello di mantenere vivo il nome della città nell’ambito di un vasto e molto frequentato circuito nazionale.
La manifestazione avrà come teatro il sottomura della Porta degli Angeli ed è organizzata con il patrocinio del Comune con la partecipazione degli Assessorati al Turismo ed allo Sport, che contribuiranno con premi e con la partecipazione di propri responsabili alle premiazioni.

venerdì 26 giugno 2015

Festa Matildica di Sorbara (MO)

All’interno del ricco e variegato programma delle celebrazioni che occorrono in occasione del IX centenario della morte di Matilde di Canossa, la tradizionale “Festa Matildica di Sorbara”, giunta alla settima edizione, occupa un posto di indubbio rilievo. Sorbara, la frazione famosa per il suo vitigno di Lambrusco DOC si appresta a celebrare la figura della Grancontessa, in due giornate, venerdì 26 e sabato 27 giugno 2015, ricche di storia, cultura e gastronomia.
L’iniziativa, coordinata dal Comune di Bomporto, è stata realizzata e gestita da oltre settanta Commercianti e Aziende della frazione, riuniti nell’associazione di promozione territoriale “Porto delle Idee”, nonché dal Comitato “Festa del Lambrusco”, dalla Polivalente sorbarese, dall’Auser, dal Gruppo Scout e dalla Parrocchia di Sorbara e Banca del Tempo.

Venerdì 26 giugno, alle ore 21.30 in Piazza Matilde di Canossa, verrà ricordato il rapporto tra la Grancontessa ed l’artista modenese Wiligelmo, nello spettacolo teatrale curato da Lorenzo Sentimenti dal titolo “Wiligelmo, l’angelo ed il drago”.

Sabato 27 giugno, alle ore 18.00, la giornata di festeggiamenti inizierà con l’apertura degli stand dei Commercianti e dei banchi del Mercato storico-medioevale. Intorno alle 19,30 prenderà vita uno degli elementi caratterizzanti della Festa: l’apertura del Gran Banchetto di Matilde. Su oltre 150 metri di tavolata sarà possibile gustare ricette della tradizione, organizzate in due distinti menù, cui si accompagneranno l’immancabile Lambrusco (offerto dalle Cantine vinicole del Sorbara), la Frutta e la “Torta Matildica”. Alle ore 21.30 le gesta dei cavalieri e la storica “battaglia di Sorbara” verranno ricordate in uno spettacolo suggestivo ed epico, curato dalle associazioni Aes Cranna e Militia Sancti Machaeli di Modena, dal titolo “Giudizio di Dio alla corte di Matilde”.

A conclusione spettacoli di fuochi e luci concluderanno questa particolarissima edizione della manifestazione sorbarese.  

giovedì 25 giugno 2015

A tavola con Boccaccio a Certaldo (FI)

Il tema cardine di Expo, il cibo e l'alimentazione, sarà protagonista dell'incontro “Boccaccio il paese della cuccagna ed altro…” a cura di Francesca Allegri, in programma a Casa Boccaccio nel borgo medievale di Certaldo Alto sabato 27 giugno 2015 alle ore 17.30, ingresso libero. Un'occasione per analizzare e conoscere come Boccaccio affronta gli argomenti inerenti la tavola nelle novelle del Decameron.
Questa iniziativa è realizzata grazie alla collaborazione tra l'Associazione nazionale Case della Memoria e il Comune di Certaldo, rappresentati rispettivamente dal presidente Adriano Rigoli e dall'assessore alla cultura Francesca Pinochi, e rientra nel progetto “A tavola con i grandi” promosso in occasione di Expo 2015 dall’Associazione Nazionale Case della Memoria, che mette in rete le abitazioni di celebri personaggi. La conferenza verterà essenzialmente su tre temi fondamentali: la tavola esempio dell'etica mercantile che sta alla base dell'opera; il fiero pasto, il cibo e la crudeltà: dal cuore mangiato al vaso di basilico passando attraverso la caccia infernale e il cibo e l'allegria nelle novelle di scherzo e di beffa.

mercoledì 24 giugno 2015

XVI Rievocazione Medievale alla Rocca di Soncino (CR)

Sabato 27 giugno dalle 15,00 alle 24,00 e domenica 28 giugno 2015 dalle 10,00 alle 19,00 Soncino, uno de Borghi più belli d'Italia, si animerà e ospiterà la XVI edizione della Rievocazione Medievale. Durante la manifestazione, organizzata dall'Associazione Pro loco con il Patrocinio del Comune, sarà possibile assistere ad avvincenti spettacoli dei maestri d'arme, sontuose danze in costume ed esibizioni musicali che faranno rivivere le goliardiche e suggestive atmosfere dell'epoca. Nella giornata di sabato, giochi a squadre con premio finale e Corteo Storico per le vie del Borgo, ma sono alla sera gli eventi più attesi: la Rocca Sforzesca farà da cornice all'esibizione di Denise Cannas, protagonista di The Voice, che allieterà il pubblico con le sue melodie di altri tempi. Per concludere la serata, nei fossati della Rocca, Cubiculum Diaboli, spettacolo di fuoco e danze acrobatiche, che con le sue atmosfere e i suoi scenari lascerà tutti a bocca aperta. La domenica sarà all'insegna di antichi giochi, gare di spada e tiro con l'arco, i migliori arcieri si sfideranno nel II° TORNEO D'ARCIERIA – CITTA' DI SONCINO e al pomeriggio sarà la volta dei cavalieri, con una vera GIOSTRA MEDIEVALE, accompagnati dalla musica del Gruppo Percussioni della Banda di Orzinuovi. Durante tutta la manifestazione saranno attivati giochi e intrattenimenti per bambini, tra cui il Battesimo della Sella, in collaborazione con ZOOFOOD Soncino, visite guidate gratuite all'antico maniero ed al mercato medievale di oltre 500 mq appositamente allestito. Nel piazzale della rocca si troverà la taverna, il punto di ristoro presso cui sarà possibile sostare e rifocillarsi, gustando le prelibatezze preparate da osti e ostesse o sorseggiando dell'ottima birra.
Ingresso manifestazione per una giornata Biglietti: Adulti euro 5,00 Ridotto euro 2,50 (minori fino a anni 13 e residenti in Soncino) Per Info: info@prolocosoncino.it 0374-84499.

lunedì 22 giugno 2015

Una Mansio Templare a Varano de' Melagari

Domenica 28 giugno 2015, dalle ore 10,00 alle 19,00, ritorna l'importante manifestazione di Varano de' Melegari (PR) sulla storia del Tempio.
Il castello riprende vita, le stanze si riempiono di persone, i profumi e i rumori ridanno il senso a ogni angolo.
La didattica, la divulgazione storica escono dai libri di testo e si fanno persone, anzi rievocatori.
Ora non ci sono più scuse!
La Storia vi chiama per essere raccontata!
Costo per biglietto d'ingresso, 0-5 anni: gratuito; 6-14 anni: 5 euro; intero: 10 euro.
Per informazioni per il castello: cell: 366.6022442; e-mail: info@lasse-coop.it.
Per informazioni per la rievocazione: M.TempliParmensis@gmail.com o messaggio privato la fan page del gruppo Mansio Templi Parmensis
Con il patrocinio del comune di Varano de'Melegari (PR) e la collaborazione con la cooperativa sociale la "Lasse".

domenica 21 giugno 2015

La rappresentazione del parto. Iconografia, medicina, agiografia dal Tardoantico al Rinascimento

Il seminario, a cura di Alessandra Foscati, si terrà giovedì 25 giugno 2015 alle ore 10:30 presso la Sala Conferenze del Dipartimento di Beni Culturali (Via degli Ariani, 1, Ravenna).
L'incontro rientra nel ciclo I lunedì degli Ariani a cura di Luigi Canetti e prevede i seguenti interventi:
- Costanza Gislon Dopfel (Saint Mary’s College of California) Fertilissima Firenze: imperativi demografici ed epica femminile nell’arte del Quattrocento fiorentino
- Antonella Parmeggiani (Università di Bologna), L’iconografia della nascita della Vergine e il ruolo politico delle donne in Morea (Gli affreschi di Mistrà, XIV-XV secolo)
- Alessandra Foscati (Università di Bologna), Medicina e religione: la scena del parto nei testi agiografici e nei processi di canonizzazione tra XIII e XVI secolo
- Paolo Delaini (Università di Bologna), Conoscenze mediche sulla fisiologia della gravidanza e del parto nel mondo iranico di età tardoantica

sabato 20 giugno 2015

X Corteo Storico di San Giovanni a Putignano (BA)

Torna domenica 28 giugno 2015 l’appuntamento con il corteo storico per festeggiare i 657 anni di san Giovanni, patrono di Putignano. Presso l’orto della chiesa di san Domenico l’associazione Porta Barsento metterà in scena un accampamento medievale del 1358 con domus di mercanti e mestieranti dove il balì di santo Stefano riceverà dal castellano l’atto di sottomissione di Putignano per oltre vent’anni occupato abusivamente dal signorotto di Conversano, Gualtieri VI conte anche di Lecce.
Sin dal mattino l’accampamento sarà aperto a bambini e adulti per vedere falchi, poiane, aquile, civette in mostra, essere coinvolti in giochi da tavolo dell’epoca e imparare a tirare con l’arco. Nel pomeriggio l’attività si arricchirà con il laboratorio didattico dei piccoli alchimisti, ovvero saper riconoscere le virtù terapeutiche delle erbe nostrane e, per chi vorrà conoscere in anteprima il proprio futuro, affidarsi alle capacità divinatorie della cartomante.
Alle ore 20 il corteo, arricchito da delegazioni di Gravina in Puglia, Mesagne e gli sbandieratori di Carovigno, parte da porta Barsento, attraverserà le principali strade della città per arrivare nell’orto con la scenetta della restituzione di Putignano dal castellano al Balì frà Guerino da Castelnuovo anche quest’anno interpretato da Paolo Romanazzi dell’associazione teatrale I Commedianti. Sarà infatti il Balì a dare il via agli spettacoli con le danze a cura dell’associazione Porta Barsento, i musici, le giostre dei cavalieri, le danzatrici del ventre e lo spettacolo finale della falconeria.
Quest’anno l’evento si impreziosisce della collaborazione con il Gal “Terre dei Trulli e del Barsento” attraverso la partecipazione di un nutrito gruppo di disabili che per l’occasione indosseranno una maglietta dedicata. Sarà inoltre l’occasione per scoprire le nostre tradizioni culturali e alimentari: dai legumi alla farinella, con degustazioni di vino e birra, carne arrosto e formaggi.

venerdì 19 giugno 2015

Castelletto Medievale

Nella contrada Castelletto a Suisio (BG) domenica 21 giugno 2015, «Borgo in festa. Castelletto si tinge di medievale» con laboratori manuali tradizionali, giochi antichi nel Villaggio del Re Gnocco, visita all’accampamento militare con la Compagnia d’arme del Carro, il battesimo della sella, esposizione con spiegazione della storia del baghet, bancarelle di artisti, hobbisti e animazione itinerante del giullare Scacco Matto. Ore 16,30 corteo e rievocazione storica dal cortile del «Mando» per le vie del centro con arrivo al sagrato della chiesa di San Lorenzo dove si apre la festa con la rievocazione dei principali avvenimenti della storia di Castelletto medievale, oltre a danze nobiliari a cura de La Corte di Teranis, ore 18 festa popolare con esibizione di danze popolari a cura de La Compagnia del Re Gnocco e animazione per tutte le età, didattica della vita civile, ore 18 nel cortile della «Damina» spettacolo di burattini di Virginio Baccanelli.

giovedì 18 giugno 2015

"Castel del Monte. Manuale storico di sopravvivenza" presentazione a Trani (BT)

La libreria di Trani (BT) Luna di Sabbia (Via Mario Pagano, 195) venerdì 19 giugno 2015 alle ore 19,30 ospita Massimiliano Ambruoso autore del libro “Castel del Monte. Manuale storico di sopravvivenza” edito da CaratteriMobili.
Interviene insieme all’autore Sergio Chiaffarata, Presidente dell’Associazione del Centro Studi Normanno-Svevi.
Cos’è in realtà Castel del Monte? Perché fu costruito su quella collina, con quella forma ottagonale? Era davvero un edificio completamente isolato, privo di difese e inabitabile?Ma, soprattutto, era veramente un castello o, come si afferma da più parti, un tempio, un osservatorio astronomico, un hammam o struttura termale?
Il volume, un vero e proprio “manuale di resistenza”, contro le deformazioni antistoriche di ricercatori improvvisati e di appassionati “cacciatori di scoop”, cerca di rispondere a queste domande ripercorrendo la vera storia di Castel del Monte, restituendo il castello più fascinoso e interessante tra quelli ordinati da Federico II, alla sua e alla nostra storia.
Il volume è arricchito da un’Appendice di Anna Castriota, docente di Politics presso il St Clare’s College di Oxford, dal titolo Il Manoscritto numero 408 o Codice Voynich: tra verità e mito.
Massimiliano Ambruoso è stato responsabile di un gruppo di ricerca storica sul castello federiciano, collegato all’attività della cattedra di Storia medievale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari. È autore di diversi saggi sulla storia dei castelli pugliesi di età sveva: in particolare ha pubblicato Castel del Monte: un tempio “virtuale”, in Castel del Monte e il sistema castellare nella Puglia di Federico II (2001); Castel del Monte tra astronomia ed esoterismo, in Castel del Monte. Un castello medievale (2002); Castel del Monte: stereotipi e dati storici, in Raffaele Licinio, Castelli medievali. Puglia e Basilicata dai Normanni a Federico II e Carlo I d’Angiò (2010).