giovedì 2 ottobre 2014

La medicina medievale e Ildegarda di Bingen

Sabato 4 ottobre 2014 l'Associazione Culturale Scaligeri (Verona) propone una serata sul tema della medicina medievale, incentrata sulla figura dello speziale nel XIII e XIV secolo. Durante l'incontro verrà proiettato il Trailer in tedesco del film su Santa Ildegarda di Bingen e commentato. I soci della associazione per l'occasione indosseranno gli abiti storici utilizzati per le riprese del documentario "Cangrande, principe di Verona" presentato alla mostra di Venezia nel 2013. L'incontro si terrà a Noventa Vicentina (VI), presso la sala civica in piazza IV novembre, dalle ore 18:30 alle ore 20:00 circa. Entrata libera.

mercoledì 1 ottobre 2014

"La leggenda di Defuk" presentato a Milano

Dopo il successo del primo appuntamento di settembre, ecco il prossimo incontro del ciclo MEDIOEVO QUANTE STORIE, dedicato all’Età di Mezzo e alle sue suggestioni tra realtà storica e finzione letteraria, quest’anno alla sua seconda edizione.
Sabato 4 ottobre 2014 alle ore 17.00 a Milano presso la Libreria Jaca Book “Città Possibile” in via Frua 11 con ingresso in via delle Stelline [MM1 De Angeli | Linee 16 e 90/91], l’Associazione Culturale Italia Medievale ed Editoriale Jaca Book sono lieti di invitarvi alla presentazione del libro “LA LEGGENDA DI DEFUK. EST! EST!! EST!!!” con la partecipazione dell’autore Quinto Ficari. L’ingresso è libero. Seguirà aperitivo offerto Jaca Book.
Benché non esistessero ancora le guide Veronelli, Gambero Rosso, SlowFood e Golosario, anche nel Medioevo c’era chi dava i voti ai  vini.
Anno Domini 1111, in piena Lotta per le Investiture: un inviato dell’imperatore tedesco – tal Johannes Defuk, pare vescovo - si avvicinava a Roma per incontrare il Papa; strada facendo, da estimatore del buon vino, contrassegnava i luoghi dove ne trovava di buoni con la sigla “Est” e di ottimi con la sigla “Est Est”. Possiamo solo immaginare quanto avesse gradito il nettare che trovò a Montefiascone: lo promosse con una tripla “Est” e ne bevve tanto da morirne, come recita la lapide nella Chiesa di San Flaviano, dove fu sepolto.
“Est! Est!! Est!!!” è ancora oggi il nome di un eccellente bianco DOC della zona. Ma è davvero di Defuk la tomba che gli è attribuita da una secolare tradizione? O vi giace Friederich von Tanne, là morto 84 anni dopo? Da questo quesito l’autore Quinto Ficari, nativo di Montefiascone, parte per la sua indagine medievale tra Italia e Germania, con tutti gli ingredienti degni di un ‘giallo’: una chiesa piena di mistero, una lapide modificata, l’enigma celato da un’iscrizione, un affresco riconducibile a Federico II di Svevia e poi guelfi e ghibellini, eretici e potenti famiglie di mercanti.
Sarà finalmente svelata la misteriosa identità del sepolto? Lo scopriremo solo… bevendo!
Quinto Ficari nasce a Montefiascone nel 1964, dove vive e lavora nel  Centro Storico. Nel 2010, in veste di regista, ha partecipato allo Zebra Poetry Film Festival di Berlino, considerato il più importante festival di videopoesia del mondo. Nel 2011 ha pubblicato per Intermedia Edizioni “Il mistero della lapide”.

martedì 30 settembre 2014

Incontro con Valeria Montaldi

Giovedì 2 ottobre 2014 alle ore 18.00 alla Libreria La Tramite in Piazza Medaglie d'Oro, 35 a Milano, incontro con Valeria Montaldi, autrice di numerosi romanzi, tutti ambientati in epoca medievale.
Il primo che, prodigiosamente, è stato pubblicato in meno di sei mesi (“Il mercante di lana”, Piemme, 2001) e ha ottenuto un immediato successo di pubblico e di critica.  Nei successivi dieci anni di lavoro sono usciti “Il signore del falco” (Piemme, 2003), “Il monaco inglese” (Rizzoli), “Il manoscritto dell’imperatore” (Rizzoli, 2008) e “La ribelle” (Rizzoli 2011), “La prigioniera del silenzio” (Rizzoli 2013). A fare da sfondo alle trame, si alternano luoghi diversi: i castelli ben muniti della Val d’Aosta, i vicoli e i monasteri della Milano comunale, le cascine del contado lombardo e gli affollati quartieri di Parigi, percorsi dai chiassosi studenti della Sorbona, fino alla Venezia del 1348, devastata dalla Peste Nera.
Un incontro, un aperitivo, qualche nota musicale, un paio di letture e, soprattutto, molti abbracci...

lunedì 29 settembre 2014

"La Vipera e il Diavolo" presentato a Trezzo sull'Adda (MI)

Giovedì 2 ottobre 2014 alle ore 21.00 presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso in piazza Santo Stefano, 2 nelle vicinanze del Castello di Trezzo sull'Adda (MI) nell'ambito dell'annuale sagra dedicata alla figura di Bernabò Visconti, verrà presentato "LA VIPERA E IL DIAVOLO" di Luigi Barnaba Frigoli.
Dai fasti del potere alle segrete del Castello di Trezzo: la storia mai raccontata di Bernabò Visconti in un avvincente romanzo storico ambientato nella Lombardia medievale Con la partecipazione dell'autore, proiezione di immagini e reading. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
La presentazione offrirà anche l'occasione per (ri)scoprire le suggestive rovine del Castello di Trezzo che, con la sua possente torre quadrata, alta 42 metri, domina ancora oggi il territorio circostante. Info Pro loco Trezzo tel. 02 90 92 569.

venerdì 26 settembre 2014

Ricerche sulle riforme monastiche di Guglielmo da Volpiano

Venerdì 3 e sabato 4 ottobre 2014 avrà luogo la presentazione del libro “Ricerche sulle Riforme Monastiche di Guglielmo da Volpiano (962 – 1031) di Neithard Bulst, traduzione dall’originale tedesco a cura dell’associazione volpianese “Terra di Guglielmo”.
Nell’originale tedesco il prof. Bulst nominava Guglielmo come Guglielmo da Digione, per la sua grande opera nel monastero di St. Bénigne in questa città. Proprio con questa traduzione ci è consentito riportare alle proprie radici Guglielmo come Guglielmo da Volpiano.
Calendario degli eventi di presentazione con la partecipazione dell'autore Prof. Neithard Bulst, del Prof. Alfredo Lucioni e del Prof. Dorino Tuniz:
Venerdì 3 ottobre 2014 alle 10:30
Circolo dei Lettori
via G. Bogino, 9 – Torino
Sabato 4 ottobre 2014 alle ore 21:00
Chiesa della Confraternita dell’Immacolata Concezione
Via Umberto I – Volpiano (TO).

mercoledì 24 settembre 2014

"Honos alit artes" presentato a Siena

Mario Ascheri
Sabato 27 settembre 2014 alle ore 11,30 a Siena, nella cripta della chiesa di S. Giuseppe, sede della Contrada Capitana dell’Onda, verranno offerti al  professor Mario Ascheri gli studi in suo onore. "Honos alit artes" Studi per il settantesimo compleanno di Mario Ascheri, in quattro volumi a cura di Paola Maffei e Gian Maria Varanini, editi dall’Associazione culturale Reti Medievali e dalla Firenze University Press. Dopo i saluti parleranno il prof. Giorgio Chittolini, storico del medioevo, e il prof. Antonio Padoa Schioppa, storico del diritto medievale e moderno.

martedì 23 settembre 2014

XXXII Convegno di Ricerche Templari a Perugia

Con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia, in collaborazione con Italia Medievale, Centro Italiano di Documentazione sull'Ordine del Tempio, Scriptorium, Sistema Museo, Castello di Monterone, la Libera Associazione Ricercatori Templari Italiani (L.A.R.T.I.) organizza il XXXII Convegno di Ricerche Templari, che si terrà sabato 27 settembre 2014 nella chiesa templare di San Bevignate, in via Enrico dal Pozzo a Perugia.
Il programma del convegno sarà svolto in due sessioni:
Dalle 9,00 alle 13,00
Sonia Merli: L’insediamento dei Templari a Perugia: da San Giustino d’Arna a San Bevignate.
Loredana Imperio: Due brevi magisteri: Bernard de Tramelay e André de Montbard, e la rivoluzione statutaria di Bertrand de Blanquefort.
Sergio Sammarco: I Templari nelle lettere di San Bernardo.
Giampiero Bagni: I Templari a Bologna e frate Pietro, il difensore dell’Ordine: nuove fonti.
Jacopo Mordenti: Il Templare di Tiro: le ragioni di una fonte sottostimata.
Dalle 15,30 alle 19,00.

Enzo Valentini: Roncelin de Fos, maestro templare di Provenza e d’Inghilterra.
Nadia Bagnarini: Cultura e conflitto. La precettoria di San Giulio a Civitavecchia e la commenda dei SS. Giovanni e Vittore in Selva di Montefiascone.
Vito Ricci: Insediamenti templari e giovanniti lungo la via Traiana da Canosa a Bitonto (XII-XVI secolo).
Anna Maria Caroti: I Templari ad Acqui Terme.
Nicola Pezzella: Nuovi documenti sulle domus Templi di Padova e Bevadoro.
Fabio Serafini: Le dipendenze della magione templare de La Rochelle.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti. Per maggiori informazioni: segreteria.larti@libero.itvalentini-e@libero.it.

lunedì 22 settembre 2014

Presentazione dei restauri a San Lorenzo di Ponderano (BI)

Nell'ambito del progetto Spazi Medievali, venerdì 26 settembre 2014 alle ore 21:00, la Parrocchia di San Lorenzo di Ponderano (BI) presenterà alcuni lavori di restauro recentemente effettuati, tra i quali il recupero di alcuni affreschi del pittore tardo quattrocentesco Gaspare da Ponderano, appena concluso.
La serata avrà il seguente programma:
- "Gaspare di Ponderano: Pittore semplice” Presentazione a cura di Claudia Ghiraldello, storica dell’Arte.
- “Madonna con bambino” Presentazione dei lavori a cura del restauratore Ennio Coretto.
- “I portali di Giovanni Lorenzo Flecchia (1751)” Presentazione dei lavori a cura del restauratore Stefano Barbero.
- “La pianeta (XVIII secolo, seconda metà)” Presentazione del restauro a cura delle suore dell’Abazia Benedettina Isola S. Giulio.
I vari momenti saranno intercalati da alcuni brani d’organo eseguiti dal Maestro Beniamino Calciati.
La mostra dell’intero paramentale, allestita in una cappella laterale della chiesa, sarà visitabile anche nei giorni 27 e 28 settembre.

sabato 20 settembre 2014

La Corte Medievale a Santa Margherita Ligure (GE)

Domenica 21 settembre 2014 in occasione del cinquantesimo anniversario del Ristorante La Cambusa di Santa Margherita Ligure (GE) si organizza un evento medievale con “La Corte Medievale” con la partecipazione dei seguenti Gruppi: Gruppo Storico Rapallo 1608, Sestrieri di Lavagna, Le Gratie d’Amore di Lavagna gruppo danza storica, I Sonagli di Tagatam gruppo folk medievale, Musici e Sbandieratori dei Sestieri di Lavagna, Fios Duellatorum compagna d’armi.
Alle ore 17 inizio corteo storico con partenza da Arciconfraternita Oratorio Sant’Erasmo di Corte.
Alle ore 17,45 Esibizione dei gruppi storici persso la banchina di Sant’Erasmo.
Alle ore 20 Banchetto Medievale in piazzetta Sant’Erasmo con figuranti in costume d’epoca.

Prenotazioni cena Ristorante La Cambusa – tel. +39 0185 287410

venerdì 19 settembre 2014

Ai tempi della città dei Tukki

Il Circolo Culturale Meli organizza per domenica 21 settembre 2014 alle ore 17.30 in Corso Garibaldi 67 (angolo via M.llo Pansera) a Melito Porto Salvo (RC) un interessante incontro volto ad approfondire la storia della vallata del Tuccio durante il periodo medievale. L’idea della manifestazione nasce dal ritrovamento di circa cinquanta pergamene provenienti dal Monastero del SS Salvatore di Messina che testimoniano e descrivono l’intensa attività commerciale che si svolgeva nella vallata (ed in particolare nelle zone di Chorio di San Lorenzo e San Pantaleo) durante il periodo compreso tra il 1130 e il 1280 d.c.. A far da sfondo, il giardino del Circolo Meli dove discuteranno sull’argomento il prof. Domenico Minuto – impegnato in prima persona nella traduzione dal greco delle pergamene ritrovate –, la dott.sa  R. D’Agostino – funzionario archeologo presso la Soprintendenza dei beni archeologici per la Calabria e il dott. Salvino Nucera – poeta e scrittore -, tutti profondi conoscitori e attenti studiosi della storia del territorio. A moderare l’incontro sarà il dott. Renzo Iacopino. La serata rappresenta un’occasione apprezzabile per approfondire e scoprire le origini della nostra terra nonché un valido momento di aggregazione rientrante nella programmazione autunnale del circolo all’interno degli incontri del “Giardino letterario del Circolo Meli”.

giovedì 18 settembre 2014

"Scena di vita di corte. Dagli affreschi degli Zavattari" a Monza

"Scena di vita di corte. Dagli affreschi degli Zavattari" è il titolo di questa rievocazione che farà vivere alla città di Monza particolari emozioni e suggestioni, con il coinvolgimento di diversi gruppi di volontari e professionisti del territorio, impegnati in esibizioni e animazioni a tema medievale.
Sabato 20 settembre 2014, dalle ore 16.00, si terrà la 33° edizione della rievocazione medievale, ispirata alla storia monzese. Presso l'Arengario e nelle vie circostanti, il pubblico sarà invitato da figuranti e attori a partecipare attivamente alle scene di vita aristocratica e popolana, con diverse tipologie di giochi e svaghi, con allievi figuranti di diverse scuole artistiche del territorio, falchi e falconieri, merlettaie e golosità del tempo.
Dalle ore 20.30, partenza del Corteo da Largo Mazzini e arrivo nella Piazza Duomo dove sul sagrato della Basilica si terranno rappresentazioni a tema di ispirazione medievale. A conclusione della serata scenderà in volo dal campanile del Duomo un figurante - acrobata con le sembianze di una colomba, che suggerirà al personaggio di Teodolinda il luogo di fondazione della basilica da dedicare a San Giovanni Battista, protettore dei Longobardi: il Duomo di Monza.
"La rievocazione è una di quelle occasioni - commentano il sindaco Roberto Scanagatti e l’assessore al Turismo e spettacolo, Carlo Abbà - che permette a Monza di mettersi in mostra, valorizzando tra l'altro le numerose attività presenti nel suggestivo centro storico in cui si svolge. Il corteo permette soprattutto di rievocare l’epoca medievale in cui sono state realizzate alcune delle perle che oggi costituiscono una rilevante parte del nostro patrimonio storico e artistico".

mercoledì 17 settembre 2014

"La Vipera e il Diavolo" presentazione a Milano

Sabato 20 settembre 2014 alle ore 17,00 presso la Libreria Jaca Book "Città Possibile" in Via Frua, 11 a Milano (Ingresso da Via delle Stelline), l'Associazione Culturale Italia Medievale e Editoriale Jaca Book sono lieti di invitarvi alla presentazione del libro "La Vipera e il Diavolo" (Meravigli Edizioni, 2013) di Luigi Barnaba Frigoli. Interviene l'autore. Ingresso libero. Segue rinfresco.

"…convinci il mondo che non stai spodestando
un parente ­rivale, bensì liberando la cristianità da
una piaga. Da ­usurpatore diventerai messia…"

Milano, seconda metà del Trecento. Un solo trono, due pretendenti: Gian Galeazzo, ambizioso, scaltro e risoluto rampollo della famiglia Visconti, e Bernabò, suo zio, il terribile e ­­spietato ­ammazzapreti, fustigatore del popolo. Pronti a tutto per conquistare il potere, indiscusso e totale.
Una rivalità destinata a diventare scontro senza esclusione di colpi, tra congiure e intrighi, esecuzioni e duelli, incantesimi e tradimenti, invidia e sangue, amore e odio. Trame oscure scandite da antiche leggende e intessute nell’ombra da Tasso, ­aromatario in fuga dai fantasmi del suo passato, e da Libista, cuoca prestata alla stregoneria per ­saziare la sua sete di vendetta. La resa dei conti, tra Vipera e Diavolo, non ­tarderà ad arrivare. E sarà per la vita o per la morte.
In palio, oltre allo scettro, la gloria imperitura.Oppure l’eterna dannazione.
Luigi Barnaba Frigoli, giornalista, è nato a Milano nel 1978. Laureato in Lettere Moderne, con tesi in Storia economica e sociale del Medioevo, è autore di un saggio sulla figura di Bernabò Visconti nelle novelle e nelle leggende tra Trecento e Cinque­cento (Archivio Storico Lombardo, 2007). La Vipera e il Diavolo è il suo promettente romanzo d’esordio.

Questo incontro è il primo del nuovo ciclo di MEDIOEVO QUANTE STORIE: un viaggio in libri tra realtà storia e finzione letteria: saggi, narrazioni e romanzi. Incontri per appassionati di storia e di storie, di arte, musica e letteratura, per studiosi e lettori curiosi che desiderano immergtersi nell'affascinante Eta di Mezzo.

martedì 16 settembre 2014

"I Cortili della Storia" a Sant'Egidio del Monte Albino (SA)

Sant'Egidio si racconta: fatti, storie e feste della vita passata del casale" è il titolo della 18esima edizione de "I Cortili della Storia", la manifestazione di rievocazioni storico-culturali organizzata dalla Pro Loco che si svolgerà sabato 20 e domenica 21 settembre 2014 a Sant'Egidio del Monte Albino (SA).
Si tratta di una rievocazione di quella che poteva essere una "festa popolare" dell'antichità, articolata in momenti che vanno dal basso medioevo al XVI secolo. L'ambientazione della manifestazione, pertanto, ricrea momenti di vita di quel tempo, in modo che il visitatore possa compiere una sorta di viaggio nel tempo, tra l'atmosfera cortese dei cortili e l'allegria delle piazze in festa. Ad accoglierlo, all'interno dei cortili, troverà figuranti in costumi d'epoca che gli proporranno l'assaggio di alcune pietanze tipiche del posto, preparate secondo antiche ricette. Inoltre, in altrettanti cortili, detti dei "cunti", a cura della compagnia della Pro Loco, ProLoco in Scena, il turista assisterà alla narrazione di antichi fatti realmente accaduti nel casale. Mentre in altri cortili, come quello "del fuoco" o quello in cui è ambientata una scena di una classica cena medievale, il visitatore assisterà alla rievocazione di ambientazioni tipiche della vita dell'epoca.
Ancora una volta, il vero tuffo nel passato è garantito dalla fiera delle antiche arti e mestieri. Grazie alla presenza di artigiani ed artisti in costume storico medievale, che lavoreranno tutti sul posto, il visitatore, nelle due serate della manifestazione e nella mattinata di domenica, potrà assistere ad alcune estemporanee di antichi mestieri. Per l'occasione saranno presenti diversi artigiani che rievocheranno l'antico mestiere della pergamena con pelle e della relativa rilegatura; quello del casaro e dell'impagliatore di sedie; quello della lavorazione della seta fino alla tintura dei tessuti come avveniva anticamente; quel del conio con il battimoneta; quello della filanda, del casaro, del vasaio, del mugnaio e della strega sputafuoco.
A cura dell'Associazione Culturale I Cavalieri del Giglio, il visitatore parteciperà a combattimenti e a scontri tra cavalieri, a dimostrazioni nell'arte della spada e scudo, mentre il gruppo di arcieri, con il suo coinvolgimento, darà vita al torneo.
Il gruppo de "I Falconieri dell'Irno" con le spettacolari esibizioni di tanti rapaci, oltre a rendere più bella l'atmosfera delle festa, darà la possibilità al visitatore di ammirare i falchi da vicino e di prendere visione della nobile arte della falconeria, secondo le prescrizioni e gli insegnamenti propri del De Arte Venandi cum Avibus di Federico II di Svevia.

lunedì 15 settembre 2014

La Langa del Barbaresco tra antichità medievali e pregiati vini

Santa Maria del Piano a Neive
Prosegue il sodalizio tra "Langa Medievale" e "Itinerari del Sacro".
Le iniziative propongono per domenica 21 settembre 2014 un itinerario alla scoperta della Langa del Barbaresco tra antichità medievali e pregiati vini. Il ritrovo è alle 10 nel centro storico di Alba, davanti alla Cattedrale di San Lorenzo. Si visiterà il maestoso edificio romanico con la  possibilità di salire sull’antica torre campanaria.
Alle 12 ci si sposterà a Neive, uno dei comuni insigniti del riconoscimento “Borghi più belli d'Italia”. Si visiterà la pieve medievale di Santa Maria del Piano, antico centro monastico fondato nel 1014 dall’imperatore Enrico, e si passeggerà tra le caratteristiche viuzze del grazioso borgo.
L’itinerario proseguirà alle 15, a Barbaresco lungo la strada caratterizzata dai preziosi vigneti del Nebbiolo. Il borgo domina la valle del fiume Tanaro e dalla torre medievale è possibile ammirare le colline del Roero e i loro castelli.
I partecipanti potranno raggiungere liberamente i punti di ritrovo indicati e seguire i percorsi studiati per loro insieme ad accompagnatori appositamente formati. L’approccio è sempre quello del turista che si accosta al patrimonio di arte sacra in modo laico, ma consapevole della ricchezza di significati che solo la mediazione di chi ne conosce a fondo la storia può trasmettere appieno.
La prenotazione all’itinerario è obbligatoria e gratuita e deve essere effettuata telefonando al numero verde 800.329.329 attivo tutti i giorni dalle 9 alle 18 o registrandosi sul sito www.piemonteitalia.eu.
Con la prenotazione telefonica vengono richiesti i dati anagrafici dei partecipanti.
Le prenotazioni si chiudono quattro giorni prima dell’itinerario. Per maggiori informazioni  www.langamedievale.com.

sabato 13 settembre 2014

La memoria di Canossa

Sabato 20 settembre 2014, Reggio Emilia, Chiesa Vescovile di S. Filippo Neri, ore 9.30, via San Filippo.
Presiede: Davide Dazzi: Presidente Società Reggiana di Studi Storici
Saluti: Mons. Tiziano Ghirelli: Direttore Ufficio Diocesano Beni Culturali Ecclesiastici-Nuova Edilizia
Angelo Spaggiari: Presidente Deputazione Storia Patria
Danilo Morini: Assessore Cultura e Beni Storici del Comune di Quattro Castella
Presentazione dell’opera di Eugenio Riversi: "La memoria di Canossa" Saggi di contestualizzazione della Vita Mathildis di Donizone.
Colloquio tra l’Autore e Glauco Maria Cantarella
Interventi:
Franca Manenti Valli: Deputazione di Storia Patria "Canossa – Rossena – Rossenella: un triangolo difensivo matildico".
Gabriele Fabbrici: Deputazione di Storia Patria "La feudalità canossana nella bassa pianura reggiana dopo la morte di Matilde".
Rea Silvia Motti Zambianchi: Deputazione di Storia Patria "I convegni di Studi Matildici promossi dalla Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi".
Angela Chiapponi: Istituto Superiore di Studi Matildici, Società Reggiana di Studi Storici "La Vita Mathildis in Ghirardini, Badini e Riversi".
Quattro Castella, Castello di Bianello, ore 16.30
Presiede: Danilo Morini: Assessore Cultura e Beni Storici del Comune di Quattro Castella
Saluti: Andrea Tagliavini: Sindaco del Comune di Quattro Castella
Ludo scenico: conversazione semiseria con Enrico IV, Enrico V, Gregorio VII, Pasquale II e Matilde
Voci recitanti: Lisa Bellocchi, Fabiola Ganassi, Stefano Consolini
Interventi: Glauco Maria Cantarella, Storico e medievista; Eugenio Riversi, Collaboratore del Dipartimento di storia medievale dell’Università di Bonn
Informazioni: Biblioteca Comunale “C. Levi”
Piazza Dante, 4 tel. 0522/249232
e-mail: biblioteca@comune.quattro-castella.re.it.
Servizio gratuito di bus navetta per il Castello di Bianello dalle ore 15,30 presso il sagrato della Chiesa Parrocchiale di Sant’Antonino.
COMUNE DI QUATTRO CASTELLA: Assessorato cultura e beni storici
SOCIETA’ REGGIANA DI STUDI STORICI
DEPUTAZIONE DI STORIA PATRIA PER LE ANTICHE PROVINCIE MODENESI
ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MATILDICI
Con il patrocinio della GIUNTA CENTRALE PER GLI STUDI STORICI.

venerdì 12 settembre 2014

41^ edizione di Montopoli Medioevo

Sabato 13 e domenica 14 settembre 2014 va in scena la 41^ edizione di Montopoli Medioevo.
Da più di quarant´anni oramai le valorose gesta degli arcieri di Montopoli, in difesa dell´importante e suggestivo borgo e della sua rocca, vengono riproposte in un´entusiasmante sfida tra il popolo di Sant Stefano ed il popolo di San Giovanni - Perinsù e Peringiù - secondo l´originaria denominazione popolare. Alla longeva manifestazione accorre un folto numero di personaggi in costume trecentesco: dame e cavalieri, valletti, notabili, musici e sbandieratori ed una schiera di leggiadre fanciulle che compongono il Gruppo di Danza Storica. Il mercato medievale, l´accampamento in Rocca, i duelli di spada, giullari e cantastorie.. una ricostruzione storica attenta ed uno scenario suggestivo rendono la Rievocazione di Montopoli una delle manifestazioni più belle nel suo genere.
Info e programma completo nel sito della Pro Loco Montopoli.

giovedì 11 settembre 2014

Una mansio templare a Varano De' Melegari (PR)

All’interno del progetto “Un giorno da medievali” creato dall’Associazione storico-culturale “Mansio Templi Parmensis” con l’ausilio della Cooperativa Lasse, il castello Pallavicino di Varano de' Melegari (PR) assumerà un nuovo aspetto diventando una mansio templare del XIII secolo.
Domenica 14 Settembre 2014 a partire dalle ore 10.00 il Castello diventerà una vera macchina del tempo in cui si vedranno interagire templari e secolari, religiosi e artigiani, militari di ogni grado; camminando fra il cortile interno e le stanze adibite a cucine, commanderia, ospedale e farmacia, sale delle armi, scoprendo la vita di questi monaci guerrieri che tanto hanno sconvolto la Storia.
Adulti e bambini, avranno l’opportunità di fare domande ai rievocatori e scoprire che il Medioevo era molto più complesso, affascinante e luminoso di quanto si pensi.
Programma della giornata:
ore 10: apertura del Castello
ore 10-19: didattica nel castello ad opera dei rievocatori presenti
ore 17: accoglienza del cavaliere templare
ore 18: rievocazione di un vespro medievale nella cappella della mansio alla presenza di templari e secolari; esecuzione vocale e strumentale, didattica e spiegazione del vespro ad opera di Tommaso Maggiolo e Andrea Antonel del gruppo storico “Compagnia dei Grifoni Rantolanti”.
Un evento interamente dedicato alla dimostrazione, alla didattica e alla ricostruzione, attraverso lo studio e la passione di tutti i rievocatori presenti.
Questo è ciò che l’associazione Mansio Templi Parmensis e la Cooperativa Lasse organizzeranno al Castello Pallavicino di Varano de’ Melegari: non una semplice rievocazione, ma un’opportunità per grandi e piccini di assistere in prima persona a vari aspetti della vita di quel periodo, anche quella generalmente meno conosciuta.
Ingresso: 0-5 anni: gratuito; 6-14 anni: 5 euro; intero: 10 euro
Evento organizzato dall’Associazione Mansio Templi Parmensis in collaborazione con la Cooperativa Lasse e la partecipazione dei gruppi storici “Compagnia dei Grifoni Rantolanti” e "Civitas Zumellarum".
La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Varano de’ Melegari.
Per informazioni: info@lasse-coop.it; 366 6022442.

mercoledì 10 settembre 2014

Visita guidata al quartiere medievale di San Pellegrino di Viterbo

Sabato 13 settembre 2014 visita guidata al quartiere medievale di San Pellegrino e ai bellissimi ambienti dell’€™Antica zecca di Viterbo, dove verrà coniato per l’€™occasione il “Viterbino”, la moneta viterbese del XIII secolo.
Al termine, per la prima volta aperta al pubblico, salita sull’antica torre medievale della zecca, in via Ottusa, da cui godere una vista meravigliosa sui tetti di San Pellegrino e sull’€™intera città di Viterbo: un’€™occasione unica e inedita.
La partenza della visita è da piazza San Carluccio (Viterbo), e verrà  ripetuta per tutta la giornata nei seguenti orari: ore 9.00 – ore 11.00 – ore 14.00 – ore 16.00 – ore 18.00.
Durata 1 h e 30 circa, massimo 10 persone per turno.
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti al numero 0761-325992 o all’indirizzo mail: infotuscia@fastwebnet.it. Costo: 10 euro.

martedì 9 settembre 2014

Apertura Straordinaria dell'Insula Romana dell'Aracoeli

Lunetta affrescata della chiesa di San Biagio del Mercato
Apertura Straordinaria dell'Insula Romana dell'Aracoeli sabato 13 settembre 2014. Un'occasione eccezionale per visitare un monumento solitamente chiuso al pubblico.
Edificata ai piedi del Campidoglio nel II d.C., l'Insula dell'Aracoeli è una testimonianza particolarmente integra delle case d'affitto a più piani costruite a Roma durante l'età imperiale per risolvere il problema del sovraffollamento.
Portata alla luce negli anni '20, durante i lavori di sistemazione del Vittoriano, è oggi visibile per ben quattro piani di altezza, con muri in opera laterizia e in opera reticolata, in parte appoggiati direttamente alla roccia del colle Capitolino: il pianterreno con tabernae è seguito da tre piani in cui si conservano le stanze coperte a volta, utilizzate come abitazioni.
A partire dal Medioevo sulle strutture romane venne realizzata la chiesa di S. Biagio de Mercato, di cui tuttora sono visibili resti del campanile romanico e un interessante affresco del '300.
La visita sarà tenuta dalla dott.ssa Emanuela Sarracino, Archeologa e Guida Turistica.
Appuntamento: ore 12,15 all'ingresso del monumento in Piazza dell'Ara Coeli.
Costo della visita: 7 €
Biglietto di ingresso: 4 €; GRATIS per over 65; RIDOTTO con tessera Feltrinelli
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: CELL. +39 328.8071534, Mail: emanuela.sarracino@gmail.com.